Un quarto delle agenzie immobiliari in difficoltà. Più di 7000 agenzie registrano problemi finanziari dovuti al calo delle vendite e al sempre più diffuso fai da te online (Purplebricks e Emoov su tutti)  Questi dati emergono da uno studio di Moore Stephens (società di commercialisti) secondo il quale almeno il 27% delle agenzie immobiliari sarebbe sul punto di chiudere qualora la situazione perdurasse. Dal 2014 al 2017 il numero delle transazioni immobiliari su Londra è crollato del 20%, mentre durante lo scorso anno il numero delle vendite in tutto il Regno Unito ha registrato un calo dell'1 %.

Dal primo Maggio le azioni Countrywise, il più grande gruppo di agenzie immobiliari, sono calate del 60%. Foxtons ha registrato una diminuzione dei profitti del 15% nel primo trimestre 2018, le sue azioni registrano un -25% dall'inizio di Maggio. 

In controtendenza Purplebricks (già presente in US e Australia) che ha da poco annunciato acquisizioni e nuove aperture in Canada

Fonte BBC News